Barbara Truzzi

Coaching & Canto Consapevole ®

Canto Consapevole®

Occorre tuffarsi in un ambito neutro dove si possa attuare un apprendimento libero, spontaneo, non condizionato dal nostro vissuto e che ci faccia toccare con mano gli automatismi manipolatori nel momento stesso in cui nascono e da lì imparare ad agire tramite un ascolto e un’emissione consapevole del nostro suono.

 

Ecco che il canto spontaneo e naturale rappresenta un ambiente nuovo ed inesplorato per molti di noi dove l’apprendimento può avvenire.

 

Il canto è il regno dello sconosciuto, delle possibilità. Qui non parlo dell’imparare la tecnica del canto, ma dello scoprire ciò che il nostro suono ha da insegnarci su noi stessi. Se io apprendo, sarò in grado di “leggere” anche il suono altrui.

Il suono non è di mia proprietà, è UNO per tutti, ma assume i colori e le caratteristiche proprie di ogni individuo.

 

Questo è il campo di applicazione del Canto Consapevole®. Tutto il lavoro proposto ha come obiettivo l’incremento della consapevolezza tramite l’emergere dei propri schemi condizionanti sul suono siano essi fisici o psico-emotivi.

 

Gli esercizi proposti vanno dalla respirazione, alla lettura consapevole, dai vocalizzi statici e dinamici al canto di brani della tradizione italiana, dall’analisi posturale a molto altro ancora.

 

Tutto viene svolto partendo dal presupposto che il   suono è libertà da cui può nascere una forma diversa di apprendimento, non solo canoro, ma soprattutto relazionale ed esistenziale.

Breve presentazione del Canto Consapevole®

 

La voce parlata di ognuno di noi è unica ed inimitabile nella sua essenza più profonda in quanto risultato  di tutto il vissuto psico-fisico ed emozionale.

 

Se ci soffermiamo in un ascolto profondo dell’altro, possiamo notare subito le infinite sfumature del suono emesso: forza, debolezza, calore, freschezza, nitidezza, il suo essere trascinato, graffiante, rauco, l’intonazione, il susseguirsi di ondeggiamenti…

Non ce ne siamo mai accorti? Eppure notiamo spesso con divertimento le cadenze e gli accenti tipici di una determinata zona d’Italia.

E’ indubbio che il primo ascolto, a differenza del secondo, necessita di un’attenzione profonda e consapevole.

 

L’emissione della voce avviene, il più delle volte, in maniera automatica, abitudinaria. E’ influenzata da mille fattori (luogo, stato emotivo, condizioni fisiche, tipo d’ interlocutore, obiettivo dell’azione di cui il nostro parlare è oggetto, ecc…), ma raramente ne siamo consapevoli.

 

Da tutte queste considerazioni si desume quanto sia difficile agire sulla nostra voce parlata in maniera consapevolizzante.

Pensiamo che sia così: la voce esce e qualcuno la ascolta. Punto e basta, non c’è altro da sapere.

Ebbene, non è così semplice. Voce-suono equivale a vibrazione: un’onda che andrà ad influenzare tutto il mondo che entrerà con noi in risonanza.

Senza entrare nel merito, la fisica quantistica insegna ampiamente in termini di onda, risonanza e sistemi complessi.

 

Come possiamo modificare o ascoltare consapevolmente il nostro suono parlato e quello dei nostri interlocutori? Innanzitutto occorre conoscenza e apprendimento degli innumerevoli condizionamenti fisici e psico-emotivi che ne determinano le caratteristiche.

© 2019 by Barbara Truzzi

  • LinkedIn - Black Circle
  • Facebook - Black Circle
  • Instagram - Black Circle

Follow me on social networks

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now